Controllo e rabbocco olio motore auto


Il controllo del livello dell'olio motore è molto importante e non va mai trascurato, ecco perché va eseguito prima che la spia sul cruscotto ci dia l'avviso dell'olio. Per verificare l'olio sulla asticella, bisogna lasciare l'auto perfettamente in piano con il motore spento a freddo o dopo 15 minuti dall'utilizzo dell'auto.

Per eseguire la corretta verifica del livello dell'olio si deve estrarre l'asticella e pulirla con uno straccio in stoffa o fazzoletto. Una volta pulita si può notare che nella punta si trova un valore da un minimo a un massimo livello dell'olio, quindi il livello deve essere compreso tra un limite minimo MIN o massimo MAX. In alcune autovetture il valore MIN o MAX non sono incisi sull'asticella.

Ora che l'asticella è stata pulita si deve reinserirla nella sua sede e aspettare qualche secondo, dopodiché estrarla nuovamente per controllare sulla punta quanto olio è rimasto tra il valore minimo e massimo. Se l'olio rimane al centro tra il livello minimo e massimo non c'è bisogno di rabboccare, ma se risulta prossimo al minimo o al di sotto è necessario provvedere al rabbocco, senza mai superare il livello massimo.

Per il rabbocco bisogna usare lo stesso tipo di olio presente nel motore, sia per marca che per caratteristiche, come ad esempio utilizzare olio per benzina o diesel.

Dopo la verifica dell'olio si può procedere al rabbocco, cercando il bocchettone di riempimento che si trova vicino al motore. A questo punto levare il tappo dell'olio motore, stando attenti ad eventuali sfiati d'aria e calore del tappo. Usare un imbuto per far circolare l'olio all'interno del motore, senza esagerare nella quantità. Inizialmente consiglio di rabboccare mezzo litro d'olio e ricontrollare il livello sull'asticella.

Ad operazione conclusa inserire l’astina di controllo nel suo alloggio, nonché chiudere il bocchettone di riempimento con il tappo. Per concludere, consiglio di controllare manualmente il livello dell'olio ogni 1000/2000 Km.

Commenti