Guida pratica su come utilizzare al meglio le memorie flash


Nell'informatica comune diventa indispensabile munirsi di chiavette USB, quando abbiamo la necessità di archiviare dati personali, quei file preziosi che non possiamo fare a meno e che ci servono anche per lavoro. Nella quotidianetà ci sono memorie di ogni tipo, dalle memorie SD Card, Micro SD e le più utilizzate chiavette USB, comode da portare sempre con noi in circostanze di lavoro e non solo. Si sa , farne a meno non è possibile e sappiamo bene quanto siano utili per immagazzinare file di ogni genere, specialmente quando vogliamo trasferire file da un Computer a un altro. Detto ciò, in questa pratica guida ti do degli utili consigli su come allungare la vita della tua chiavetta USB o memoria SD e anche come mantenere il dispositivo sempre efficiente, senza incorrere a quegli errori che possono danneggiarla.


Polvere e Umidità
Spesso sottovalutata, la polvere con l'elettronica non vanno mai a braccetto e tutte le chiavette sono fatte con materiali di plastica, di facile ingresso per la polvere che si annida dentro il dispositivo. Il modo efficace per prevenire la polvere e quello di proteggere e mettere al sicuro l'unità esterna in un contenitore o astuccio, ed evitare quegli ambienti umidi e muffa.

Calore e Condensa
Non ci vuole certo un genio per capire quanto il calore e la condensa siano dannosi per la nostra memoria portatile, stando sempre attenti, ed evitare di lasciare la chiavetta in posti caldi o dove viene generata della condensa nella stagione invernale. Per chiarire meglio, il calore ad elevate temperature di esercizio vanno a surriscaldare l'elettronica e deformare la plastica, dovuto specialmente al a memoria connessa al Computer senza ventilazione oppure il periodo estivo.

Piccoli accorgimenti
Se la nostra memoria presenta qualche tipo malfunzionamento o non viene riconosciuta dal Computer, la cosa da fare in questi casi e verificare con il software in dotazione la salute della periferica e magari provare a collegare il dispositivo su un altra porta USB. Se il problema non si risolve si può tentare di rimuovere la polvere, soffiando sui contatti della memoria e riprovare a inserire nuovamente il dispositivo nella porta USB o andare in Gestione Disco per forzare la memoria quando non viene riconosciuta. Uno degli accorgimenti che spesso non si fa caso e quello commettere l'errore grossolano di estrarre  il dispositivo dalla porta USB. Questo tipo di errore rischia di danneggiare e compromettere i file nella chiavetta o SD Card. Il modo corretto per rimuovere la memoria e quello di utilizzare la Rimozione sicura dell’hardware e solo dopo scollegare il dispositivo dalla porta USB.

Formattazione e Dati
Formattare la chiavetta e utile in due casi, sia per liberare del tutto la memoria o se sorgono problemi di funzionamento, quando capita che la chiavetta ha problemi di lettura e scrittura. Per quanto concerne i dati, le memorie esterne sono comodissime da trasportare e maneggevoli, ma proprio perché sono piccole bisogna sempre stare attenti a non lasciarle incustodite in posti che non conosciamo. Questa è la migliore forma di prevenzione per non perdere i nostri dati, ma possibilmente facciamo in modo di assicurare i file creando delle copie su altre memorie, come Hard Disk esterni o interni del Computer. Un altra buona idea sarebbe quella di utilizzare un software di sicurezza dati che ci permetta di proteggere il file della nostra memoria con password o criptazione.

Commenti