Come realizzare un caricabatteria USB portatile per il nostro dispositivo Android


Il tuo telefono Androd si scarica prima del tempo e la batteria interna del dispositivo non dura più come una volta. A stento non arrivi neanche a fine giornata, che già devi rimettere in carica il telefono. Ma se sei in giro e proprio nel momento del bisogno il tuo Smartphone o Tablet si scarica cosa fai? Ben poco, a meno che di non realizzare un caricabatteria USB portatile da portare in giro nel momento del bisogno. Purtroppo le batterie dei telefoni a forza di ricaricarle si consumano presto e durano sempre meno ad ogni ciclo di ricarica, quindi perché non costruire un caricabatteria USB, utile in casi d'emergenza.

Il mio telefono se dura un giorno è già molto, ma usando GPS, WI-FI, applicazioni e quant'altro, la batteria non arriva mai a fine giornata e quindi ho deciso di realizzare un caricabatteria portatile per conto mio. Anche se in commercio esistono già dei caricabatterie portatili, ho voluto ugualmente crearne uno a scopo dimostrativo, anche per dimostrare che con poca spesa si possono costruire delle cose interessanti e utili.

Questo caricabatteria lo realizzato con quattro stilo di tipo AAx4 Duracell ricaricabili, portabatteria e connettore di tipo A femmina USB, acquistati presso un negozio di elettronica. Consiglio di prendere delle stilo con una capacità alta di amperaggio, che può essere anche di 2500 mA. Poi ci serve un tester digitale per misurare la tensione continua in uscita, un saldatore e stagno per la saldatura dei fili rosso positivo + e nero negativo -.

Avviso!
  • La mia guida è scritta solo a scopo dimostrativo, non mi riterrò responsabile di eventuali danni causati mediante l’utilizzo della stessa.
  • Segui lo schema per la saldatura corretta del fili rosso e nero.
  • Guarda il video per aiutarti alla realizzazione del tuo caricabatteria USB.
 

Commenti