Contatti fidati: l'app di sicurezza Google che ti aiuta nel momento del bisogno


E' arrivata da poco una nuovissima applicazione da parte di Google per i dispositivi Android. L'app in questione ci permette di associare a noi quelle persone che riteniamo affidabili come amici e parenti. In sostanza l'app fa conoscere la nostra posizione nel caso non siamo rintracciabili o reperibili, anche nelle situazioni più gravi quando siamo spariti oppure ci è accaduto qualcosa. Si capisce fin da subito che l'applicazione è una utile trovata da parte Google per assisterci nel momento del bisogno, in modo che i nostri amici e familiari sappiano esattamente dove ci troviamo e in qualsiasi momento della giornata.

L'utilità di Contatti fidati è una valida opportunità di emergenza per i genitori che vogliono tenere sotto controllo i propri  figli o persone di una certa età che portano con se il proprio Smartphone. Anche in quelle situazioni quando per esempio viaggiamo da soli o non rispondiamo al telefono. Insomma, con Contatti fidati possiamo scegliere noi quali familiari o amici stretti inserire nell'app di localizzazione del nostro dispositivo Android.

Ma come funziona di preciso questa applicazione? Una volta installata l'applicazione, si crea una lista delle persone di cui ci fidiamo, chiedendogli di controllare i nostri movimenti ovunque andiamo. Fatto questo passo, se un amico o familiare vuole sapere come stiamo, possiamo rispondere per informarli che tutto va bene, mentre in caso contrario ci verranno a cercare se ci è successo qualcosa. Anche quando la connessione a internet non è attiva, verrà ugualmente condivisa l'ultima posizione conosciuta quando la connessione era attiva.

Puoi far conoscere la tua posizione con una o più persone e allo stesso tempo decidere se condividere dove ti trovi prima di ogni richiesta che ti arriva. L'utilizzo di Contatti fidati è semplice da usare e basta poco per configurare immediatamente l'app di Google. E' evidente che per funzionare a dovere l'app necessita della posizione di condivisione e connessione dati attivi, ma anche se si è offline l'app continua a funzionare. Che dire, provatela e fatemi sapere cosa ne pensate.

Commenti