Come pulire dalla polvere e sostituire la pasta termica di un Notebook


L'altra volta abbiamo visto Come pulire e sostituire la pasta termica sulla CPU del Computer Fisso. In questa guida invece faremo la stessa cosa, ma con la differenza che il Notebook richiede più impegno nel smontarlo, dove risulta anche più complicato per i meno esperti, rispetto al Computer Fisso dove basta smontare un portello per accedere al suo interno. Oggi giorno quasi tutti possediamo almeno un Computer e la maggiore parte di noi non sa che un PC necessita di una manutenzione costante. Infatti con il passare del tempo la polvere si annida all'interno del Notebook, causando surriscaldamento e avvolte spegnimento improvviso del Notebook. Per risolvere questo spiacevole situazione si può acquistare un Tiramisù nei negozi d'informatica e nei centri commerciali di elettronica, che serve proprio a raffreddare la parte sottostante del Notebook. Invece per pulire il proprio Notebook si può ricorrere anche all'utilizzo di bombolette ad'aria compressa, che si usano per la rimozione della polvere. La migliore soluzione in assoluto, che garantisce un abbassamento considerevole delle temperature è quella di aprire completamente il proprio Notebook, per rimuovere più efficacemente la polvere e la vecchia pasta termica che si è seccata. Vediamo ora come procedere.

Avviso!
  • Eseguite questa procedura solo se siete in grado di farlo, in caso contrario consiglio di farvi aiutare da un tecnico specializzato.
  • Ogni Notebook potrebbe avere un diverso sistema di smontaggio rispetto a quello presente in questa guida, ma pressapoco il procedimento è quello.
Cosa ci serve
  • Cacciavite a croce.
  • Aspirapolvere.
  • Pennello delicato.
  • Pasta termica possibilmente di buona qualità.
  • Cotton fioc
  • Diluente o Alcol per rimuovere la vecchia pasta termica secca.
Iniziamo
  • Si inizia principalmente nella rimozione della batteria.
  • Con un piccolo cacciavite a croce andiamo a svitare tutte le viti che si trovano sotto il Notebook.
  • Dopo aver rimosso i vari portelli si procede nel smontare delicatamente le memorie ram.
  • Rimuoviamo poi l'Hard Disk svitando le viti che lo tengono fermo e il connettore sata.
  • Svitare la vite che tiene bloccato il lettore masterizzatore DVD accompagnato da un simbolo.
  • Dopodiché sfilare la periferica DVD.
  • Rimosse completamente tutte le vitine, bisogna con cautela separare la scocca inferiore del Notebook da quella superiore.
  • Oltre alle viti ci sono degli agganci che bloccano le due parti sopra e sotto.
  • Sollevare facendo attenzione a non rovinare la scocca in plastica.
  • Ora si può iniziare con la pulizia vera e propria del Notebook.
  • Per prima cosa si rimuove il dissipatore seguendo per ordine il numeri.
  • Poi si dovrà rimuovere anche la ventolina.
  • Subito dopo disinseriamo il connettore facendo attenzione a non tirare troppo forte.
  • Tolto il dissipatore possiamo rimuovere la pasta termica dalla CPU e il chipset GPU della scheda madre.
  • Ecco il risultato una volta rimossa le vecchia pasta termica.
  • Facciamo la stessa cosa con il dissipatore.
  • Adesso il dissipatore è perfettamente pulito.
  • Utilizziamo il pennellino e l'aspirapolvere per aspirare l'insidiosa polvere sul dissipatore.
  • Anche la ventolina va pulita per bene.
  • Procediamo poi con la pulizia della scheda madre, sempre con estrema delicatezza.
  • Facciamo lo stesso pulendo a dovere il portello inferiore.
  • Completiamo con l'ultimo pezzo e rimuoviamo la polvere dalla scocca inferiore del Notebook.
  • Ora che il nostro Notebook è stato ripulito da tutta la polvere iniziamo a rimontare tutti i vari pezzi, incominciando dalla ventola.
  • Dopodiché applicheremo sopra la CPU e il Chipset GPU della scheda madre la nuova pasta termica.
  • Per completare l'opera rimontiamo il dissipatore appena pulito.
  • Finalmente il Notebook è perfettamente pulito e non resta che rimontarlo.
  • Una volta pulito, il Notebook beneficerà di temperature molto più basse rispetto a prima.

Commenti